Cerca
  • El Pincha Uvas

Oltre la Curva

"Non ce la faccio più"

"Dai, arriviamo fino a quella curva"


"Io mollo! Mi viene da piangere 😥!! Questo è uno sforzo troppo grande"

"Dai, segui me. Ti porto fino alla prossima curva"


"Cavolo, che bello. Ho già fatto tre curve. Provo a farne altre tre. Forse ce la faccio"

"Dai, non mollare 💪💪"


Una spinta, un passo, una curva.

E così facendo, dopo una curva, due, tre, dieci, cento, si arriva in cima.

Oltre la curva c'è sempre la possibilità di un riscatto.

Oltre la curva si arriva in cima. O magari spiana.

Oltre la curva, se non si molla, si trova sempre qualcosa di bello.


Come molti sanno, ho perso la mamma e il papà a causa di due tumori polmonari poi diffusi in diversi organi. Dalla diagnosi alla scomparsa sono solo trascorsi 6 mesi per ciascuno di loro.

Loro sono mancati a 47 e 51 anni (a distanza di soli due anni) quando io ne avevo 21 e 23.

Mi è toccato crescere molto. E crescere tanto in fretta.


Nicolò, è un mio compagno di pazzie. E quando ci siamo conosciuti dopo l'estate del 2021 sua sorella era stata operata da poco per un raro tumore alla tibia.

Entrambi eravamo (siamo) molto sensibili agli argomenti "tumori".


Per questo motivo, alla Maratona di Milano di Aprile, ci siamo chiesti:

"E se mentre ci alleniamo raccogliessimo dei soldi per chi in questo momento non può correre? E se chiedessimo a Lilt Milano Monza Brianza se possiamo collaborare con il loro progetto Mai Soli?"

Ci siamo risposti subito:

"SI, FACCIAMOLO".

Inaspettatamente abbiamo raccolto 2.516 Euro.



Quell'esperienza è stata come una scintilla nei nostri cervelli, nelle nostre gambe e soprattutto nei nostri cuori.


Abbiamo iniziato a pensare, a creare, a ragionare e a progettare.

A noi si sono uniti Maurizio e Luca.

E abbiamo deciso creare un progetto che si sarebbe chiamato ...








Abbiamo pensato che sarebbe molto bello abbinare la nostra passione nello sport a poter dare un aiuto concreto a chi ne ha bisogno.


Questo progetto può includere chiunque:

  • chi può donare tempo, soldi, disponibilità;

  • chi può donare idee, competenze;

  • che può creare iniziative sportive solidali sotto il cappello di "Oltre la Curva".


Sono orgoglioso di poter essere parte di un gruppo di amici che desidera fare qualcosa di bello in questo mondo.

L'esperienza di Oltre la Curva è questo, cioè il grande desiderio di poter lasciare un piccolo granello di sabbia positivo in un mondo che ne ha tanto bisogno.


Senza accorgerci, a me, Nicolò Caserini, Luca Coppi e Maurizio Riello si è unito Mario Favini, uno di migliori ultracyclist italiani, che da qualche giorno ha aperto una campagna di raccolta fondi per la sua pazzia del 3 settembre.

Inoltre ci ha scritto Flavio, che ha superato un tumore qualche anno fa e vuole capire come collaborare.

O anche Andrea, con cui a settembre ci incontreremo perché vuole unire la sua profonda conoscenza del Ninjutsu ad un'iniziativa benefica con noi.

O Stefano, che ci ha fatto un corso di "meccanica di emergenza" per le nostre bici.



Stanno succedendo "cose".
Accade sempre quando ci si muove per proporre "un bene".


I tumori sono un brutto male.

Con la campagna "Mai soli" di Lilt compriamo attrezzature (materassi da decubito, sedie a rotelle, ecc), pacchi alimentari o eroghiamo contributi economici ai pazienti più bisognosi.


Non sappiamo cosa accadrà.

Sappiamo solo che ciò che è già accaduto è davvero meraviglioso e stupefacente.

Non vediamo l'ora di scoprire il futuro.


Se non l'hai già fatto, e ti va, aiutaci ad aiutare!


Info:

www.oltrelacurva.com 👈


Instagram:

www.instagram.com/oltrelacurva 👈


Campagne aperte: https://sostieni.legatumori.mi.it/project/aiutaci-ad-aiutare/ 👈




69 visualizzazioni

EL
PINCHA UVAS