Cerca
  • El Pincha Uvas

No pain, no gain (Ita)

Questa è stata la frase usata questa settimana con il mio amico Paolo.


"No pain, no gain".

"Senza sofferenza, non c'è guadagno”.


Ci sto pensando per tanti motivi in questo periodo.

Questa frase per molti è un must.

E' una frase "motivante" per la propria vita.


Lo è anche per me.


Tutto ciò che ha un valore e che dura nel tempo deriva da uno sforzo.

Ciò che invece si raggiunge senza sforzo offre un riconoscimento molto effimero.


Ho tanti esempi di questo.


All'arrivo della Maratona di Barcellona 2012 piangevo di emozione, come piangevano molti degli atleti arrivati con me.

Tutti avevamo in mente i sacrifici fatti per riuscire a correre i 42.195 mt.

Io in quel periodo ne avevo fatti parecchi correndo in orari improbabili quando i figli piccoli dormivano.




Il mio viaggio a Santiago di Compostela nel dicembre 2019 mi ha lasciato dei ricordi indelebili .

E' stato meraviglioso arrivare di sera in Piazza dell'Obradoiro pensando ai tanti chilometri camminati in solitaria nei boschi della Galizia a cavallo di Capodanno. Sarei potuto rimanere a casa o andare a qualche festa.

Invece ho preferito faticare con i miei scarponi. Sapevo che nessuna festa mi avrebbe lasciato un segno così profondo.




"Teudis, come parli bene l'italiano. Parli meglio di quelli nati qui".

Chi lo chiede non sa che al mio arrivo nel 1997 ho passato ore, notte e giorni a ripetere parole che non sapevo dire come: "A-mi-ci-zia", "As-so-cia-zio-ne".

Erano i tempi in cui dicevo "Buon pomodoro" al posto di "Buon pomeriggio". Confondevo le due parole.

Erano i tempi in cui dicevo "ho stampato due foti" come plurale di "foto".

E ora? Parlo e scrivo bene. Ma non è un caso.

E' frutto di un grande sacrificio fatto per imparare bene la lingua del Paese che mi ha accolto.


Le unghie? Per tanti anni quasi non le ho avute. Le ho divorate come se fossero patatine. Ho foto di me a 5 anni mangiandomi le unghie durante la recita scolastica.

Ora quasi non le mangio. Ma ho sofferto per non farlo. Ho superato tanti momenti duri e ricadute.


Sono un nerd di excel. Gli amici e parenti mi chiedono file in continuazione perché so fare cose che sembrano magiche. Ma non lo sono. E non è un caso.

Se mi avessero pagato per ogni seminario, corso o tutorial che ho seguito online da autodidatta ora sarei ricco come un attore di Hollywood.

Mi dicono: "come fai a ricordare certe formule?".

Studia per anni, fatica, sbaglia, e impara. Ci riuscirai anche tu.


Mi vengono in mente tante altre cose.


Jordi ha ripreso a giocare a calcio dopo due anni di stop. E' uno "scugnizzu".

Gioca molto bene. E' piccoletto rispetto agli altri ma è molto avanti.

Calcia con entrambi i piedi. Destro e sinistro. Sinistro e destro.

Ma non è un caso. E' frutto del fatto che da anni si esercita con entrambi i piedi quando gioca con suo fratello.

Si è sforzato tanto. Ora si diverte di più di chi non l'ha fatto.

Ora è più bravo di chi ha scelto di non sforzarsi.



Teudis sta prendendo dei gran voti a scuola.

Ma durante la pandemia ha sofferto le pene dell'inferno per fare le lezioni da casa. Impazziva a stare fermo davanti ad un pc. Era insofferente.

Piano piano si è dato un metodo. Ha superato quel periodo.

Ora studia, fa quel che deve fare. E' uno spettacolo. Ma non è un caso.

Ora è così perché non ha mollato quando hanno mollato in tanti.

Lui ha tenuto duro. E i frutti sono fantastici.



E Anna? Come gli altri due raggi di sole anche lei è un esempio per me.

Non molla nulla. E' tenace, resiliente.

Alzi il braccio chi a 15 anni ha dovuto lottare. Chi non lo alza, mente.

E alzi il braccio chi a 15 anni ogni tanto ha mollato. Io lo alzo.

Ma lei non molla. E' una tigre.

E' uno spettacolo ogni giorno. E col tempo lo sarà ancora di più.



Ognuno si circonda di coloro che stima.

Io non sono diverso.

Cerco persone così.

Ammiro chi non molla alla prima difficoltà.



"No pain, no gain".

"Senza sofferenza, non c'è guadagno”.


Io ormai ne ho vissute tante. Forse troppe.

Ma le ho superate, raggiunto belle mete e goduto.

E voglio continuare a farlo.


Chi si ferma è perduto.

Ne sono certo.


La vita ci attende!



102 visualizzazioni

EL
PINCHA UVAS