top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreEl Pincha Uvas

Lo zucchero

Domenica mattina mi sono svegliato presto.


I rumori che arrivano dal piano di sopra mi fanno impazzire spesso.

Pim, pum, pam. Rumori. Passi forti. Cose che si spostano. Papà e mamma che si chiamano.

Non sono nemmeno le 7:30.

Resto senza parole per la poca empatia verso il prossimo.

Mi alzo, dopo aver esercitato il "dolce far niente" per un po'.



Apro la Moka. La riempio d'acqua.

Ci verso il caffè guardando felice il mio nuovo dosatore.

Accendo il fuoco. Ci metto sopra la Moka.

E attendo.


E qui, proprio qui, è il momento in cui iniziano le prime domande della giornata.

Ma perchè la gente è così poco attenta?


"Non vi accorgete che è presto, che è domenica, e che forse è l'unico giorno in cui ci si può riposare un pò di più?"


"Gruuu gruuu".

Il caffè è pronto. Lo amo.

Il suo profumo ha riempito la casa.

Faccio colazione.


Decido che è un buon momento per pulire la casa.

"Anna", le chiede la bisnonna qualche giorno fa.

"Ma al papà chi pulisce la casa?".

"Nessuno nonna. Fa' tutto lui".

"Bravo! Ma che bravo che è il tuo papà!".


Riordino, spolvero, passo l'aspirapolvere, e pulisco per terra con il prodotto profumato.

Adoro la casa pulita.


Ed è arrivato il momento di decidere cosa fare della giornata. Una bella nuotata ci starebbe no?


Preparo la borsa. Prendo la macchina e parto.

"Ma, lo prendiamo un secondo caffè?".

Mi fermo al bar. Ed è qui inizia la seconda parte di domande.


Una signora ordina davanti a me.



"Un caffè per favore".

Intanto prende lo zucchero dal distributore.

"Mmm, no questo no. Ha la bustina rotta". Ne prende un'altra.


Ma cosa fa di quella rotta seconda te?? La butta per evitare il disagio ad un'altra persona? O la rimette nel distributore come se nulla fosse?

Io guardo, sorrido. Ma sono disgustato da certe persone.




Bevo il mio secondo caffè. E vado in piscina.

Ed è qui, in acqua, che partirà la terza parte di domande della giornata.


Inizio a nuotare sereno. In ogni corsia c'è qualcuno.

Un vecchietto, un adulto poco in forma, due ragazzini giovanissimi che più che nuotare giocano, e un paio di papà che nuotano durante il corso dei "primi schizzi" dei propri figli.

E' tutta gente che va molto, molto lenta.

Mi metto in una corsia libera.

Dopo un pò, una signora entra nella mia corsia.

Nuota lentissima. Un pò a rana, con le braccia larghissime. Un pò con la tavoletta. E così via. Quando arrivo in fondo e lei è ferma, non aspetta che la supero. Riparte esattamente davanti a me.

Passo metà dell'allenamento a superarla e a scontrarmi con le sue braccia che invadono tutto lo spazio.

Le chiedo: "le va se nuotiamo entrambi dallo stesso lato della corsia? Così è come avere una corsia ciascuno". Mi risponde di no. "Mi spiace, non ce la faccio".

Nella corsia accanto, intanto, il vecchietto continua a nuotare sereno.




Domenica mi è toccato pensare: "Le urla mattutine, la bustina dello zucchero, la corsia in piscina."


Il mondo è pieno di gente disattenta. Spero sia per distrazione e spensieratezza e non per egoismo o diseducazione.


  • Durante un evento a scuola una ragazza è stata male. Sono usciti tutti. O quasi. Teudissino è rimasto in aula, si è messo a terra di fianco alla ragazza, l'ha coperta con la sua giacca e l'ha distratta facendole domande fino all'arrivo della Croce Rossa.

  • L'altra sera sono rientrato dopo l'allenamento di Jordi. Lui si è spogliato. Ha fatto la doccia. E poi ha fatto partire la lavatrice mettendoci dentro le cose del calcio e tutto il cesto dei vestiti sporchi. Jordi ha 10 anni.

  • Poi ho cucinato e ho aperto la lavastovoglie per metterci le pentole sporche. Era vuota. Anna l'aveva sistemata mentre ero a prendere Jordi a calcio.


Ci vuole poco per essere attenti.

Non sempre servono grandi gesti.

Basta aprire gli occhi.


Il mondo, così, diventerà migliore.

Non serve molto. Fa silenzio quando serve o butta la bustina di zucchero pensando a chi arriverà dopo.


I piccoli gesti hanno il potere di cambiare tutto.

L'amore per gli altri può cambiare tutto.

Le piccole cose, ci rendono felici.







36 visualizzazioni

Comments


GPTempDownload (8).jpg

EL PINCHA UVAS

bottom of page