Cerca
  • El Pincha Uvas

Lino's Car

Chi è Lino?

Davvero ti stai chiedendo chi è Lino?

Ma daiiii.

Lino è Jordi.

Lino? Perchè Lino?

Perchè lui è picco..LINO, è maia...LINO è porcel...LINO.

E poi senza che ci si accorga, ecco trovato un soprannome.

Jordi=Lino. In casa lui è Lino.



Perchè il titolo è "Lino's Car"?

Devi sapere che Lino parla fino alla nausea di macchine.


"Papo, ho visto la Range Rover 4x4 Off Road..."

"Papi, anche se siamo in un campeggio puoi chiedere a quel signore se mi fa salire sulla sua Jeep Wrangler?".

"Oh, papo. Ma hai visto che gli Stepsover hanno fatto un nuovo video?"


Insomma, Lino ha una passione folle per le macchine. Soprattutto sui fuoristrada.


Lino è un bimbo appassionato. Di tutto. Lui è curioso di capire tutto.

E' una caratteristica trooooopppo bella. Speriamo che gli resti per sempre!


  • Si cambia la batteria al camper e riempie di domande l'elettrauto, che alla fine mi dice "è sveglio sto bambino, eh?".

  • Si va da Zoolandia ed è lui che chiede al commesso "queste palline vanno bene per il coniglio nano che hanno regalato a mio fratello al compleanno?".

  • Si va in laboratorio e mi fa mille domande su sega circolare, avvitatore, fresa o altro.

  • Guarda il calcio e conosce tutti i giocatori. E li dice a me quando non li conosco.

  • Quando voglio usare espressioni "da giovane" mi guarda e dice "Papo, non si dice così. Ti spiego io cosa significa dissing. E te ne insegno altre di cose così che diciamo noi i giovani".


Lino ha quattro macchinine telecomandate che distrugge costantemente.

Lino pensa che siano indistruttibili.

Le fa sbattere (quasi) in ogni dove.

Le fa andare su sterrati, bagnato o fango come se avessero un motore a benzina.

Al compleanno i nonni gli hanno regalato un "megafuoristrada". Uno vero. Velocissimo. 4x4.

Non da bimbo piccolo (che ormai non è).


All'inizio era gasatissimo.

"Papo, è una figata. Va velocissimo. Ci sono andato sulle pozzanghere, sui tombini e sull'erba. Sono troppo contento!!"


Il secondo giorno....

"Papo, è una melda (dice così). Sì, va veloce ma va da solo. Non riesco a girare. Non riesco a comandarlo. Ho deciso che lo cambio".


Il terzo giorno...

"Papo, non ho fatto apposta. Sono andato nel parcheggio. E non andavo veloce. Cioè, abbastanza veloce, ma non tanto. Senza volerlo sono andato a sbattere contro il marciapiede. Ora la ruota non gira più. Ma cavolo papo, sta macchina non regge nulla!! Che melda!".

"Bhe Lino, che la macchina sia veloce non significa che regge tutti gli urti. Anche le macchine vere sono così. Possono essere anche jeep robuste ma se ci sbatti contro un muro si spaccano. Dai, domani provo a vedere se riesco a sistemarlo".


Dopo cena...

"Papo, ma devi aspettare fino a domani per sistemarla? Non possiamo andare ora in box?"

"Dai Jordi, sono stanco. E' tardi. Ho cucinato pollo al forno, con patate a cubetti e pancetta. Si sono cotte per 80 minuti. E poi vi ho fatto anche la macedonia con fragole e banane. Non ho tanta voglia di andare dopo cena in box..."



"Se ti aiuto a sparecchiare, così fai meno fatica, ci andiamo??!!"


Hai di fronte un bimbo appassionato della vita, che vede il papo come se fosse Superman.

Per lui il papo "sa fare tutto".


Prima o poi scoprirà che non è così. Per forza. Ma non è ancora tempo.


Per lui il suo papo è una certezza, un punto di appoggio, una speranza.

Sa che il suo papo è una presenza.


E quindi cosa fa il papo dopo cena???

Come fa a dire di no?


Ho fatto una piccola modifica alla macchina.

Ora funziona.

Ora gira bene.

Domani Lino potrà andare di nuovo in pozzanghere, tombini o sull'erba.


Che bello vedere un figlio contento che ti abbraccia e dice:


"Papo, grazie che ci hai provato. E grazie che ci sei riuscito!".


Se un papo vede i figli contenti, non c'è fatica che tenga.

Vale la pena farla.

Oggi.

Domani.

Sempre.


Jordi mentre legge questo post (e mi ha corretto alcune cose!!)



48 visualizzazioni0 commenti

EL

PINCHA UVAS