top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreEl Pincha Uvas

L'immagine

Tutti parlano, parlano, parlano. Me compreso.

Pochi ascoltano.


Tutti danno pareri, giudizi e opinioni.

Spesso anche quando non è richiesto.


Tutti si sentono in dovere, ed in diritto, di trasmettere ciò che pensano.


Ma, spesso e volentieri, apprezziamo più i gesti, le azioni.

Verba volant......

Un'immagine vale più di mille parole.


L'altro giorno sono andato a prendere Teudissino in stazione.

Jordi era stato via tre giorni con la scuola.

I due fratelli non si vedevano da un pò.

Mentre tornavamo in macchina abbiamo incontrato Jordi che camminava da solo verso la stazione.

"Jordi, dove stai andando?"

"Ciao pà, ...mmmm 😊 stavo andando in stazione a prendere Teudis per fargli una sorpresa!".

Teudis sorrideva felice dell'azione del fratello.


Poi siamo arrivati a casa della loro mamma, dove dovevo lasciarli.

"Papi, un attimo. Non andare via..".

Jordi è entrato in casa. Ed è uscito con un pacchettino in mano.

"Tieni. E' per te. A Roma ti ho preso un portachiavi. Papo, l'ho scelto io tra i tanti. Questo era il più bello che c'era".

A me si fa felice con poco. Per chi non lo sa colleziono portachiavi. Ne ho circa 1700 appesi in box. Se mi volete far felice, raccogliete quelli che avete in casa e speditemeli (vi dò indirizzo in privato 😘).


Poi Jordi è andato dalla bisnonna, che non sta per niente bene, e la sera mi ha raccontato questo.

"Papo, sono andato dalla nonna. Da Roma le ho portato una calamita con l'immagine di Papa Francesco. Quando l'ha vista l'ha baciata subito, e poi ha baciato anche me".

Bisnonna e pronipote erano felici.


Qualche giorno dopo sono andato a prendere Anna in stazione.

In macchina c'eravamo tutti. Io, e i tre raggi di sole.

"Ciao! Oggi è stato una figata. Devo raccontarvi un sacco di cose!".

Anna ha 16 anni. Quasi 17.

Il suo più grande desiderio era quello di raccontarci il bello che aveva vissuto.

Non accade sempre in ragazzi adolescenti.


Qualche weekend fa c'era la partita di Jordi.

Teudis era con me sugli spalti. Tifa per il fratello come se fosse allo stadio.

"Dai Jordiiiiii. Forte Jordiiiii. Tiraaaa. Non mollareee. E' tuaaa!"


"Teudis, esci con noi oggi pomeriggio?", gli hanno chiesto i suoi amici.

"No, sono a vedere mio fratello al campo".

"Possiamo venire con te?"

Gli amici di Teudis sono stati con noi, anziché "bighellonare" a caso per il paesello.

Il bello porta cosa belle.


E si avvicina il mese in cui Anna farà il suo spettacolo di teatro.

Sì, quello spettacolo in cui di solito io ho gli occhi lucidi (non ditelo a nessuno) e i fratelli urlano orgogliosi: "quella è mia sorellaaaa!".


E' bello avere dei rapporti come questi.

E' bello avere dei figli che si mettono in azione per dimostrare il proprio affetto.

Un'immagine vale più di mille parole.

L'immagine che loro trasmettono, è davvero tanto bella.





48 visualizzazioni

Comments


GPTempDownload (8).jpg

EL PINCHA UVAS

bottom of page