top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreEl Pincha Uvas

L'arbitro quindicenne

Ciao,

ho 15 anni e faccio l'arbitro.

Giocare a calcio mi piace.

Ma mi piace di più fare l'arbitro.

Sono pieno di passione.

Come lo sono tutti i miei coetani che giocano nelle loro squadre.

I miei genitori mi incoraggiano e mi dicono di farlo al meglio che posso.

I genitori dei miei coetanei dicono loro la stessa cosa.

Ieri ho arbitrato una partita di campionato.

Ero un pò spaventato. E' il primo anno che posso arbitrare le partite agonistiche.

Sugli spalti c'erano tanti genitori. Mio papà si mette sempre lontano. Non vuole sentire cosa mi dicono. Ci rimane troppo male.

Dal campo ho sentito qualcuno che urlava "arbitrooo.... sei un mongoloide", "svegliati", "sei un coglione!".

Ci sono rimasto male.

Sono compagno di classe di due ragazzi che giocavano quella partita.

Chissà se uno dei papà che urlavano è stato uno di quelli che mi accompagna in macchina quando esco con suo figlio, e che mi chiede "come stai? come va la scuola?".

Chissà se è quello stesso papà che ci dice "fate i bravi!".

Mi verrebbe da dirgli "Io ci proverò. E tu??".


Ciao,

ho 15 anni e faccio l'arbitro.

Giocare a calcio mi piace. Ma mi piace di più fare l'arbitro.

L'altro giorno mi hanno accompagnato mia mamma e mia sorella .

Dovevo arbitrare lontano. Il campo era pieno di fango, pioveva e c'era freddo.

Ho provato a far del mio meglio. Ho sbagliato tante cose.

Ma ho visto che anche i miei coetanei ne hanno sbagliate altrettante.

Dal primo minuto c'erano papà di 50 anni che urlavano cose pazzesche.

Ma perchè quegli stessi papà non urlano quelle cattiverie ai loro figli quando sbagliano?

Credono sia sbagliato o diseducativo farlo?

E allora perchè lo fanno con me che ho la stessa età, passione e diritto di sbagliare dei loro figli?

Ad un certo punto ho guardato fuori.

Ho visto mia sorella che mi difendeva contro tantissimi adulti.

Mi sono innervosito. Ci sono rimasto molto male.


Ciao,

ho 16 anni e faccio l'arbitro.

Sono la sorella dell'arbitro di prima.

L'altro giorno stavo malissimo.

Ho passato tutta la partita a sentire come degli adulti urlavano contro mio fratello.

Mi sono sentita impotente per me, per mio fratello, e per mia mamma.

Ho preso coraggio e ho chiesto agli adulti di fermarsi. Stavano davvero esagerando.

Qualcuno mi ha risposto "stai zitta, testa di ca..o".

Lo meritavo?

Sono triste. Molto triste.


Ciao,

ho 16 anni e gioco a calcio. Sono un personaggio inventato.

Non capisco perchè la Federazione invii arbitri che non sono capaci. Non importa l'età. Tutti quelli che vengono sono poco capaci.

Ma sono disorientato.

Guardo la panchina e sento adulti che urlano cose assurde.

Guardo gli spalti e sento adulti che urlano cose assurde.

Il mister ci ha dato delle regole ad inizio anno, tra queste "se prendete espulsioni o ammonizioni per proteste poi vi sanziono anche io".

Ma tutto quello che vedo fare agli adulti attorno a me non è ciò che mi raccontano a casa o negli spogliatoi.

Bho, cosa devo fare?

E se pensassimo a come giocare meglio e lasciassimo stare il resto?


Ciao,

sono un papà e amo seguire i miei due figli giocare a calcio.

E' due giorni che sto male.

Penso a quegli arbitri quindicenni e penso "li abbiamo massacrati. Noi adulti li abbiamo massacrati".

Non me ne capacito. Non riesco a giustificare nulla.

Ma cosa sta succedendo?

Chiamo qualche amico per un confronto.

Non posso pensare che sia una cosa normale.

Ho bisogno di conforto.

Devo fare qualcosa.


Ciao,

sono un papà. Mi chiamo Teudis.

Mi vergogno.

Amo e amerò i ragazzi. Tutti.

Io tifo per i giovani. Tutti.

L'arbitro non è capace? Ha sbagliato delle cose. E allora?

Mio figlio è stato espulso. Ha sbagliato delle cose. E allora?

Tutti gli altri ragazzi hanno sbagliato gol, stop, azioni, posizioni. E allora?

Una squadra ha vinto. Una ha perso. Giusto così. Il mondo non finisce.

Nulla, nulla, nulla giustifica che degli adulti come noi se la prendano con dei ragazzi (o con chiunque!!) solo perchè il fine giustifica tutto.

Io mi vergogno.


Teudis. Tiferò sempre per te e ci sarò sempre. Anche se sbagli.

Arbitro. Tiferò anche per te. Anche se sbagli.

Ma mai giustificherò degli adulti che si scagliano contro dei ragazzi per un errore su un campo da calcio. Certe volte dovremmo davvero guardarci dentro e farci un esame di coscienza.


Ragazzi, spero con tutto il cuore che diventiate adulti migliori di come siamo noi.

Spero davvero che possiate costruire un mondo migliore di quello che vi lasciamo.

Tifo per voi.

37 visualizzazioni
GPTempDownload (8).jpg

EL PINCHA UVAS

bottom of page